Adria Web
0541.333224
0541.333224

Imprese Local e Coronavirus: i nostri consigli

Qualche spunto utile per la tua azienda.
Eleonora Giovannetti
01 Aprile 2020
Imprese Local e Coronavirus: i nostri consigli
Stare a casa, stare a casa, stare a casa. 

Questo è ciò che ci viene ripetuto ogni giorno da quasi un mese. 

Per quanto sia giusto e necessario, moltissime attività locali ne stanno risentendo in maniera pesante.

Le persone però non hanno del tutto smesso di acquistare, ma si sono spostate in massa sulle piattaforme online, sugli E-Commerce, per rispondere a quelle esigenze che prima erano soddisfatte dalla bottega sotto casa, dal negozio di casalinghi in fondo alla strada o dalla cartoleria di fiducia. 

In quest’ottica la cosa più saggia da fare sembra proprio aprire un E-Commerce! 


Niente di più sbagliato.


Lascia che ti spieghi perché… 

Aprire un E-Commerce, e soprattutto farlo “funzionare”, non è per niente semplice per tre motivi: 

1. La strategia è fondamentale. 

Come per una qualsiasi attività, ma ancora di più per uno shop online, è necessario definire una strategia adeguata PRIMA di partire.
Questa azione, come puoi immaginare, richiede tempo oltre che un’attenta pianificazione… Il nostro consiglio è di imbarcarti in questa avventura solo se ne sei realmente sicuro, e non utilizzarla come ripiego temporaneo mentre il tuo negozio fisico è chiuso. 

2. Le spese sono più ingenti di quanto tu possa pensare. 

Forse non è il modo più dolce per dirlo, ma vogliamo essere realisti. 
Creare un E-Commerce richiede un grande lavoro, quindi un costo non indifferente. Anche riuscendo a sostenere la spesa per il prodotto finale, sarebbe solo l’inizio. 

Riesci ad immaginare quanto budget dovrai destinare alle azioni di marketing? Google Ads, Facebook Ads, Newsletter... 

Tutto questo per tener testa alla concorrenza, il nostro terzo punto.

3. Concorrenza.

Non c’è bisogno di citare Amazon, vero? 

Non si tratta solo di competere con i colossi però. Aprendo un E-Commerce la competizione non si troverà più nel raggio di massimo 20 km (come con la tua attività locale), ma diventerà globale. 
 
CON QUESTO NON INTENDIAMO SCONSIGLIARE L’APERTURA DI E-COMMERCE IN GENERALE, MA SEMPLICEMENTE PORTARE L’ATTENZIONE SU QUANTO QUESTA DEBBA ESSERE UNA SCELTA CONSAPEVOLE E RAGIONATA, NON UN RIPIEGO TEMPORANEO.

Consegne a domicilio
 
Dopo averti detto quello che secondo noi “non dovresti fare”, vogliamo darti qualche consiglio utile per riprendere in mano la tua attività e magari riuscire a trarre qualcosa di buono anche da questo periodo. 

Per cominciare ad approcciare il mondo della vendita online, ti consigliamo di creare dei veri e propri negozi digitali attraverso i Social, Google My Business o Whatsapp Business. 

In questo modo avrai i vantaggi di un piccolo E-Commerce e potrai valutare se questa è veramente la strada che fa per te. Cominciamo!

FACEBOOK

Sulla tua pagina Facebook troverai una sezione chiamata “VETRINA”. 

N.B. Se non la vedi puoi provare a cambiare il modello della tua pagina aziendale e farlo diventare Shopping, così avrai la tab Vetrina tra quelle predefinite. 

Vetrina Facebook

Qui potrai inserire un numero illimitato di prodotti, oltre ad un metodo di pagamento che ti permetterà di iniziare a vendere direttamente dalla piattaforma Facebook. 

Qui sotto puoi vedere tutte le informazioni da inserire riguardo ai tuoi articoli.

Aggiunta prodotti Vetrina Facebook

Una volta che avrai aggiunto qualche articolo verrà a crearsi un vero catalogo con tutti i prodotti disponibili!

Catalogo Decathlon Italia

A questo punto, potrai portare il tuo “E-Commerce” anche su Instagram: vediamo come!

INSTAGRAM

Per prima cosa devi possedere un account Instagram aziendale, che sia collegato alla pagina Facebook della tua attività. 

Una volta soddisfatti questi requisiti potrai andare nella sezione “Azienda” e cliccare “Iscriviti a Shopping

Iscriviti a Shopping IG

A questo punto basterà importare da Facebook la tua vetrina di prodotti! 

Catalogo prodotti IG

GOOGLE MY BUSINESS

Se i Social non dovessero bastare, ti comunichiamo che non molto tempo fa è stata aggiunta l’opzione “Prodotti” anche per le schede Google My Business. 

Prodotti GMB
 
 
 
WHATSAPP BUSINESS

Infine, vogliamo parlarti dei cataloghi che puoi creare grazie a Whatsapp Business: siamo sicuri che prenderanno sempre più piede! 

Oltre alla possibilità di abbinare all’account Whatsapp anche un numero di telefono fisso (quello della tua attività), troverai una sezione dedicata ai prodotti: creare un catalogo è veramente semplice e tutti i contatti potranno visionarlo semplicemente aprendo il tuo profilo. 

Catalogo WA Business

Qui di seguito, invece, vogliamo riportarti qualche azione estremamente semplice, ma che potrebbero portare ottimi risultati. Ecco i nostri consigli per continuare la tua attività "offline"

1. Consegne a domicilio GRATUITE. 

Se vuoi rimettere in moto la tua attività questa è la soluzione più semplice ed efficace. 

Non solo tanti ristoranti e alimentari hanno dovuto reinventarsi in questo senso, ma anche tu puoi farlo! Se vendi beni materiali comunica ai tuoi clienti che potrai portarli direttamente a casa loro, meglio se in maniera gratuita.

In questo modo darai un effettivo vantaggio alle persone e non violerai nessuna legge: la consegna a domicilio, infatti, è consentita. Munisciti sempre di guanti e mascherina e mantieni la distanza di sicurezza!

Per maggiori informazioni e chiarimenti visita questo link.

FAQ Regione Emilia Romagna

Come fare per ricevere ordini? Ecco che arriviamo al punto numero 2. 

2. Sfruttare ancora di più (o riprendere in mano) i tuoi canali Social.

Al posto di aprire un E-Commerce, puoi riprendere in mano degli strumenti già presenti nella maggior parte dei casi, ma davvero sottovalutati: i vecchi cari profili Facebook e/o Instagram

In questo periodo storico dove le persone hanno più tempo libero e lo passano spesso sui Social, questi canali sono perfetti per comunicare con i tuoi clienti: usali per mostrare la tua vicinanza ed annunciare le iniziative e i servizi della tua impresa locale.

Mantieni attiva la pagina, racconta quello che fai! Le persone non ti seguono solo per vedere ciò che vendi, ma si interessano anche ai dietro le quinte, all’aspetto più umano di un’attività, specialmente se opera a livello locale. 

Foto, video, aneddoti… Mettiti in gioco e comincia a postare da subito (sempre con criterio ovviamente): qui trovi un articolo con qualche spunto utile, da adattare al periodo che stiamo vivendo → Non so cosa postare sui Social Network

3. Sponsorizzazioni su Facebook e Instagram.

Bene, una volta che avrai comunicato sui tuoi Social che sei operativo e pronto a consegnare a domicilio, vorrai sicuramente che il messaggio arrivi a più persone possibile

Proprio per questo motivo ti suggeriamo di investire poche decine di euro su Facebook! Un modo certamente economico ma che faccia il suo effetto. 

Ecco per te un piccolo tutorial su come creare una campagna in autonomia: 
  • Scrivi un post in cui inserisci tutte le informazioni che vuoi far sapere ai tuoi clienti: che articolo tratti, qual è la zona di consegna, quando il servizio è attivo, contatti… 
  • Posta sulla tua pagina Facebook. 
  • Come gestore della pagina vedrai un pulsante blu che recita “Metti in evidenza”: cliccalo!
Sceenshot
  • È ora di definire il tuo pubblico: puoi farlo in diversi modi
    • Selezionando un raggio in km dall’indirizzo della tua attività o da dove partono le spedizioni, in cui fare vedere la tua inserzione (meglio se corrisponde al raggio che puoi coprire con le consegne a domicilio).
    • Selezionando uno o più CAP.
    • Selezionando le persone già fan della tua pagina e i loro amici
Screenshot scelta del Pubblico
  • Una volta definito il tuo pubblico dovrai scegliere il budget e la durata della tua inserzione: una buona spesa si aggira sui 5€ al giorno, ma puoi valutare in base a quanto farla rimanere attiva! 
  • Se non l’hai ancora fatto inserisci un metodo di pagamento e concludi cliccando su “Metti subito in evidenza il post”.
Sappiamo che leggendo la procedura può sembrare complicato, ma ti assicuriamo che questo strumento messo a disposizione da Facebook è davvero intuitivo e facile da usare.

Suggerimento bonus: dai un’occhiata ai gruppi Facebook “RIMINI A DOMICILIO” e "BELLARIA IGEA MARINA A DOMICILIO", ne stanno nascendo tanti per dare sostegno alle famiglie e ai piccoli imprenditori!

Ancora un’ultima cosa… 

Comunicare al tuo pubblico perché dovrebbe comprare da te e non online. 

Attenzione però! Parlare in maniera troppo diretta potrebbe essere controproducente: assicurati di non usare un tono aggressivo e nemmeno troppo angosciato, quello che devi fare è risvegliare la coscienza delle persone. 

Ultimamente ci sono sempre più episodi di solidarietà che scaldano il cuore e fanno sperare per il meglio, perciò potresti convincere i tuoi clienti a fare un gesto simile nei confronti delle imprese locali. 

Fai leva sul fatto che le piccole attività rendono vivo il quartiere e la città, e se si vuole che ci siano ancora una volta terminata l’emergenza, è necessario sostenerle!

Il nostro articolo si conclude qui, sperando di averti dato qualche nuovo strumento utile per affrontare questo momento di difficoltà.
 
Noi rimaniamo comunque a tua disposizione! Se qualcosa non ti è chiaro o hai bisogno del nostro aiuto non esitare a contattarci.

Posted by
Eleonora Giovannetti

Richiedi informazioni

Ti è piaciuto questo articolo?
Se vuoi ricevere
i nostri contenuti + qualche bonus
direttamente nella tua casella di posta
Lasciaci il tuo nome
e la tua migliore email